Serena Laudisa’s portraits are the product of what she defines as a discrete presence, capable of capturing the true personality and most authentic expressions
of her subjects.

Without flashes, poses or sophisticated equipment, she works mainly in black and white, with a 35mm camera. Her eye is quick in finding the most appropriate locations for her portraits, where her subects are most comfortable. Her camera silently records intense, joyous, curious, intimate
moments, in an atmosphere of total spontaneity and ease.

More than portraits, Laudisa’s are magic moments, emotional reportages.

She has been on professional assignments since 1980, covering ocean-sailings races for the Italian monthly publication Nautica. Then, in the late eighties, Serena
Laudisa’s professional focus shifted to portrait photography.

Her work has been published in Vogue Bambini, Vogue Gioiello, Capital, Vogue Espana, Elle Decoration USA, and in Italian weeklies, such as Vanity Fair, Io Donna and D-la Repubblica delle donne.

She lives in Rome and works throughout Europe and the United States.

I ritratti di Serena Laudisa sono il frutto di una presenza leggera.

Senza luci artificiali, attrezzature complicate e pose in studio, il lavoro si svolge prevalentemente in bianco e nero con una tradizionale macchina 35mm. Bastano pochi sguardi per individuare il contesto più adatto per mettere a proprio agio i suoi soggetti.

Serena shooting a photo

La macchina fotografica entra silenziosa negli ambienti, gioca con la luce, pronta a cogliere attimi intensi, curiosi, familiari, significanti nella
loro naturalezza.

Più che ritratti, i suoi sono momenti di intimità, reportage di emozioni.

Dal 1980 fotografa e giornalista di vela oceanica per il mensile Nautica, Serena Laudisa ha iniziato la sua attivita’ di ritrattista nella seconda metà degli anni ‘80.

Le sue fotografie sono state pubblicate su Vogue bambini, Vogue gioiello, Capital, Vogue Espana, Elle Decoration USA e dai settimanali italiani Vanity Fair, Io donna e D-la Repubblica delle donne.

Vive a Roma e lavora abitualmente tra l’Europa e e gli Stati Uniti.